Personal branding: come promuovere al meglio se stessi

Chiunque decida di buttarsi a capofitto nel mondo del lavoro attuale, sa che è necessario sapersi distinguere dagli altri. In soccorso a questa operazione tanto importante quanto complicata, ci pensa il personal branding. Uno strumento indispensabile per i singoli imprenditori e per le aziende che vogliono avere successo nel proprio settore.

Cos’è il personal branding

Con queste due parole si indicano quelle strategie che si devono adottare per promuovere il proprio profilo personale, al fine di crearsi una reputazione valida e convincente.

Si tratta di mettere insieme le esperienze, gli studi, le ambizioni e i valori, al fine di comunicare un’immagine di sé che riesca a convincere il pubblico.
La prima impressione è spesso quella decisiva e più importante, per questo è necessario che il personal branding giochi un ruolo chiave in questa fase iniziale.

Perché è importante fare personal branding

In un mondo dove l’immagine pubblica è diventata la base di ogni esperienza lavorativa, avere un personal branding efficace può essere ciò che fa la differenza.

Si tratta del riepilogo di ciò che si dice, scrive e condivide. Per questo occorre riporre attenzione alla combinazione di questi fattori, che andranno poi a creare il marchio dell’azienda e dell’imprenditore.


Il brand personale può essere inteso come offline e online. In questo secondo caso, giocano un ruolo fondamentale i social media, tutta quella parte relativa ai profili LinkedIn, Instagram e Facebook. I contenuti pubblicati e gestiti attraverso un piano editoriale ben strutturato, devono essere in grado di rappresentare al meglio l’identità aziendale.

Come realizzare un personal branding vincente ed accattivante

Per prima cosa ci si deve focalizzare su quelli che sono i punti di forza dell’azienda, analizzando la stessa e successivamente il mercato nel quale si opera. Una volta svolte queste operazioni preliminari, si deve definire il target di mercato più affine all’idea aziendale.

È arrivato il momento di produrre contenuti accattivanti e di qualità per poter condividere in modo professionale quello che è il messaggio che si vuole trasmettere. Questa fase avviene sia offline, quindi attraverso incontri in prima persona, ma anche e soprattutto online, attraverso le condivisioni sui social e sui motori di ricerca.

Gli strumenti e le strategie utili 

Esistono strumenti semplici per delineare al meglio la propria idea di brand personale. Esistono schemi grafici come il Personal Branding Canvas dove poter inserire in ogni categoria presentata, come i punti di forza, di debolezza e le opportunità, le risposte che più si addicono all’azienda.

Con questo modello è possibile avere sotto controllo quali sono gli obiettivi e i valori dell’azienda, in modo da poter successivamente definire la strategia di personal branding da attuare con i clienti.
Le strategie più efficaci includono anche la cancellazione e la pulizia degli elementi online non affini al personal branding attuale.

Come secondo punto è importante produrre un Personal Branding Statement per poter consultare nell’immediato la descrizione dell’azienda e l’immagine del brand per mantenere un’identità chiara e ben definita.

 

Richiedi ora informazioni al nostro team.

Error: Contact form not found.