Perché è già tardi per vendere il tuo vino online

Italia: vendere vino online e il boom dell'e-commerce

Il mercato del wine online in Italia ha un valore stimato di oltre 200 milioni di euro nel 2023.

Vendere vino online è un trend in continua crescita: il mercato del wine online in Italia ha un valore stimato di oltre 200 milioni di euro nel 2023. Questo trend positivo è stato accelerato dalla pandemia di Covid-19, che ha portato ad un aumento degli acquisti online in tutti i settori, incluso quello del vino. L’Italia è il quarto esportatore mondiale di vino, con un valore di export di oltre 6 miliardi di euro nel 2022. I principali mercati di export per il vino italiano sono Stati Uniti, Germania, Francia e Regno Unito.

Perché le cantine italiane dovrebbero avere un e-commerce

L’e-commerce del vino è diventato un aspetto cruciale per le cantine italiane. In questo articolo, esploreremo le ragioni per cui le cantine dovrebbero investire in un e-commerce, analizzeremo le statistiche sulle vendite online del settore vinicolo in Italia e daremo uno sguardo anche all’estero per capire i numeri di export sul vino.

Chiusure alla Ristorazione e Cambiamenti di Comportamento

La pandemia ha accelerato la transizione verso l’e-commerce. Le restrizioni alle attività di ristorazione hanno spinto gli appassionati di vino a cercare alternative per acquistare le loro bottiglie preferite. Un e-commerce ben strutturato consente alle cantine di raggiungere direttamente i consumatori, bypassando intermediari.

Comunicazione e Formazione

Gli e-commerce di vino non sono solo piattaforme di vendita. Sono anche strumenti di comunicazione che collegano produttori e consumatori. Le cantine possono utilizzare l’e-commerce per raccontare la loro storia, offrire corsi di degustazione e fornire informazioni sul vino.

Recupero del Gap Rispetto Ad Altri Paesi

In Italia, l’e-commerce rappresenta ancora una piccola percentuale del fatturato totale del settore vinicolo. Tuttavia, il trend è positivo. Molti consumatori che hanno acquistato vino online per la prima volta durante la pandemia continuano a farlo. L’Italia sta recuperando il gap rispetto ad altri paesi, come gli Stati Uniti e il Regno Unito, dove le vendite di vino online superano il 10% del totale.

Avere un e-commerce offre numerosi vantaggi alle cantine italiane:

  • Ampliare il bacino di utenza: L’e-commerce permette di raggiungere clienti in tutto il mondo, non solo in Italia.
  • Aumentare le vendite dirette: Vendendo direttamente online, le cantine possono eliminare i costi di intermediazione e aumentare i propri profitti.
  • Migliorare la brand awareness: Un e-commerce ben realizzato può contribuire a rafforzare il brand della cantina e a fidelizzare i clienti.
  • Raccogliere dati sui clienti: L’e-commerce permette di raccogliere dati preziosi sui clienti, come le loro preferenze di acquisto, che possono essere utilizzati per migliorare le strategie di marketing e vendita.

Come creare un e-commerce di successo per una cantina

In un settore che ha visto un’accelerazione digitale così importante, è evidente che per essere competitivi oggi non basta vendere online, lo fanno tutti, sei già ampiamente in ritardo. Questi vuol dire che oltre ad avere un e-commerce ottimizzato per le vendite online di vino, devi offrire servizi aggiuntivi e rendere la customer experience molto appagante in ogni punto di contatto con il tuo potenziale cliente.

Per creare un e-commerce di successo, le cantine italiane dovrebbero:

  • Offrire un’ampia selezione di vini di alta qualità.
  • Realizzare un sito web user-friendly e con un design accattivante.
  • Proporre prezzi competitivi.
  • Offrire un servizio di spedizione efficiente e affidabile.
  • Promuovere l’e-commerce attraverso i canali di marketing online e offline.

Non solo, andando nel dettaglio: 

1. Offrire un’esperienza di acquisto personalizzata:

Implementare un sistema di consigli personalizzati per aiutare i clienti a trovare i vini più adatti ai loro gusti.

Offrire la possibilità di creare un account e di salvare i vini preferiti.

Inviare newsletter con offerte e promozioni personalizzate.

2. Curare la SEO e il SEM:

Ottimizzare il sito web per i motori di ricerca (SEO) per aumentare la visibilità online.

Investire in campagne di marketing a pagamento (SEM) per raggiungere un pubblico più ampio.

3. Creare contenuti di valore:

Pubblicare sul blog articoli e guide informative sul vino.

Creare video e immagini di alta qualità per presentare i vini.

Offrire la possibilità di scaricare ebook e guide gratuite.

4. Promuovere l’e-commerce sui social media:

Creare pagine social dedicate all’e-commerce e ai vini della cantina.

Pubblicare regolarmente contenuti interessanti e coinvolgenti.

Interagire con i clienti e rispondere alle loro domande.

5. Offrire un servizio clienti eccellente:

Fornire un servizio di assistenza clienti efficiente e affidabile.

Rispondere alle domande dei clienti in modo rapido e cortese.

Gestire in modo efficace i resi e i rimborsi.

6. Fornire informazioni complete e accurate sui vini:

Includere schede tecniche dettagliate per ogni vino.

Offrire la possibilità di leggere le recensioni dei clienti.

Indicare chiaramente le caratteristiche di ogni vino, come il gusto, l’abbinamento con i cibi e la temperatura di servizio.

7. Offrire diverse opzioni di pagamento e spedizione:

Accettare i principali metodi di pagamento online.

Offrire diverse opzioni di spedizione, come la spedizione standard e la spedizione express.

Proporre prezzi di spedizione competitivi.

8. Monitorare le prestazioni dell’e-commerce:

Analizzare i dati di vendita per capire quali sono i vini più venduti e quali sono le pagine più visitate.

Monitorare il tasso di conversione e il valore medio del carrello.

Effettuare A/B test per migliorare le prestazioni dell’e-commerce.

9. Adeguarsi alle normative vigenti:

Assicurarsi di rispettare tutte le normative vigenti in materia di vendita di vino online.

Indicare chiaramente le informazioni obbligatorie, come il prezzo, le caratteristiche del vino e le condizioni di vendita.

10. Offrire un servizio di assistenza post-vendita:

Inviare email di follow-up ai clienti che hanno acquistato un vino.

Richiedere feedback sui vini acquistati.

Offrire un servizio di assistenza per eventuali problemi con i vini acquistati.

In conclusione, avere un e-commerce è diventato un fattore chiave per il successo delle cantine italiane, ma oggi non bastano solo gli strumenti, ci vuole strategia per essere efficaci.